EspagnolEnglish

ZeroZeroJazz

JAZZ AT THE PLAZA Straight, No Chaser  

Domenica 12 aprile 2009

Hotel Plaza Padova, in collaborazione con Associazione Miles e ZeroZeroJazz, presenta:   

AL FOSTER QUARTET

Al Foster - batteria

Eli Degibri - sax tenore

Adam Birnbaum  - piano

Doug  Weiss - contrabbasso 

1° set  dalle ore 19:00 con “aperitivo in Jazz” – ingresso gratuito
2° set  dalle ore 21:00 – ingresso gratuito

ph. Jan Backenroth

Al Foster è da diversi decenni uno dei più importanti batteristi della scena jazzistica mondiale.

Ha collaborato con molti tra i principali musicisti del jazz moderno: Herbie Hancock, Sonny Rollins, Freddie Hubbard, McCoy Tyner, Wayne Shorter, Bobby Hutcherson, John Scofield, Pat Metheny, Charlie Haden, Randy & Michael Brecker, Bill Evans, George Benson, Kenny Drew, Carmen McRae, Stan Getz, Toots Thielemans, Dexter Gordon e Chick Corea.

Ha suonato a lungo, dal 1972 al 1985, con Miles Davis, prendendo parte alla realizzazione di numerose importanti incisioni sia prima ("Get Up With It", "Big Fun") che dopo ("The Man With The Horn", "We Want Miles") il ritiro di Davis dall'attività pubblica dal 1975 al 1981.

Foster è tra l'altro l'unico musicista ad aver collaborato in entrambi i periodi con Davis, il quale ebbe a dire di lui nella sua autobiografia: "Il groove di Al Foster e la sua capacità di sostenerlo all'infinito erano esattamente quello che io cercavo".

Ha inoltre suonato per molti anni nel trio di Joe Henderson, prendendo parte a incisioni come "State of the Tenor" vol. 1 e 2, registrati dal vivo al Village Vanguard con la partecipazione di Ron Carter e usciti per la Blue Note, e lo splendido "An Evening with Joe Henderson" con Charlie Haden, registrato dal vivo e uscito per l'italiana Red Records, tutte incisioni fondamentali per il rilancio della carriera del grande tenorista.

Musicista di grandissimo vigore e altrettanto spiccata sensibilità, batterista dai notevoli mezzi tecnici e dalla completa padronanza di molti stili, Foster è universalmente apprezzato per la sua capacità di esaltare al meglio qualsiasi situazione musicale e/o solista, accompagnando e seguendo empaticamente il dipanarsi dei vari percorsi musicali con esiti altamente carismatici.

Da diversi anni Foster è attivo con il quartetto che presenta in questo tour italiano, un affiatato gruppo che vede la partecipazione di tre straordinari giovani musicisti residenti a New York e attivi da tempo sulla scena jazzistica internazionale, come il sassofonista di origine israeliana Eli Degibri, che ha suonato tra gli altri con Herbie Hancock, la Mingus Big Band ed Eric Reed, il pianista Adam Birnbaum, che ha suonato tra gli altri con Greg Osby, Eddie Henderson e Wynton Marsalis, e il contrabbassista Doug Weiss, che ha collaborato tra gli altri con Peter Bernstein, Fred Hersch, Luciana Souza e Kevin Hays.

 

Eli Degibri

Nato in Israele nel 1978 si avvicina alla musica all'età di sette anni suonando il mandolino, passando al sax contralto all'età di dieci anni e al tenore a quindici.

L'anno seguente partecipa alla tappa del World Tour Audition del Berklee College of Music svoltasi in Israele e vince una borsa di studio per frequentare nello stesso anno a Boston il Berklee Summer Music Program.

L'anno successivo ripartecipa allo stesso evento vincendo nuovamente una borsa di studio estiva e trascorre quindi l'estate frequentando il corso del Berklee college. In seguito a questi due precedenti gli viene offerta una borsa di studio completa per quella scuola, che inizia a frequentare nel 1997 all'età di diciotto anni.

Dopo qualche mese partecipa a un audizione per il Thelonious Monk Jazz Institute, venendo selezionato tra i sei musicisti scelti per un programma biennale e avendo così modo di studiare con Herbie Hencock, Ron Carter, Clark Terry, Eric Reed, Dave Holland, Jim Heath, Barry Harris, Benny Golson e Bob Brookmeyer.

Nel 1999 si diploma con lode e viene scritturato da Herbie Hancock nel suo sestetto dove resterà per due anni e mezzo suonando in tutto il mondo. Degibri forma inoltre un proprio quintetto in cui suonano tra gli altri Aaron Goldberg, Ben Street, Kurt Rosenwinkel e Jeff Ballard.

E' un componente stabile del quartetto di Al Foster e ha inoltre collaborato con la Mingus Big Band, il quintetto di Eric Reed e il batterista brasiliano Paulo Braga, inoltre si è esibito come guest artist con il quartetto di Ron Carter.

Ha inciso a proprio nome “In The Beginning”, 2003, Fresh Sound New Talent, “One Little Song”, in duo con Kevin Hays, 2006, autoproduzione, e “Emotionally Available”, 2006, Fresh Sound New Talent.

 

Adam Birnbaum

Pianista, originario dell'area di Boston, ha compiuto i primi studi musicali presso la New England Conservatory of Music’s Preparatory School, diplomandosi nel 2001 presso il Boston College.

Nel 2003 ha conseguito l'Artist’s Diploma presso il Juilliard Institute for Jazz Studies. Nel 2004 ha vinto l'American Jazz Piano Competition, concorso triennale organizzato dalla American Pianists Association.

Ha studiato inoltre con Kenny Barron, Danilo Perez e Fred Hersch. Nel 2006 ha ricevuto un premio speciale alla Martial Solal Competition svoltasi a Parigi. Residente a New York dal 2003, ha collaborato tra gli altri con Greg Osby, Al Foster, Eddie Henderson, Carl Allen e Wynton Marsalis.

Il suo cd d'esordio a proprio nome, "Ballade Pour Adeline", pubblicato in Giappone dalla Pony Canyon, ha ricevuto dalla rivista Swing Journal il premio Gold Disk come uno dei migliori lavori discografici del 2006.

Nello stesso anno ha realizzato per la stessa etichetta "A Comme Amour", e nel 2008 ha pubblicato per la Small's Records "Travels".

 

Doug Weiss

Nato a Chicago nel 1965, stimolato dall'ambiente familiare inizia a suonare il piano all'età di cinque anni, passando al contrabbasso all'età di dieci anni.

Durante la sua formazione ha modo di suonare con la Chicago Youth Symphony Orchestra, e di iniziare a suonare nelle sue prime scritture di jazz con il chitarrista Fareed Haque.

Nel 1983 studia con Todd Coolman nell'ambito del Jazz Studies Program presso il William Patterson College, e nel 1985 riceve la Milt Hinton Scholarship, che gli consente di studiare privatamente con Rufus Reid.

Doug Weiss è da qualche anno uno dei più apprezzati e richiesti contrabbassisti, e ha collaborato e inciso tra gli altri con Kevin Hays, Al Foster, Toshiko Akiyoshi, Mose Allison, Marc Copland, Kenny Drew Jr,  Billy Hart, Fred Hersch, Clifford Jordan, Lee Konitz e Joe Williams.

 

Al Foster

Nato nel 1944 a Richmond, in Virginia, e cresciuto a new York, all'età di tredici anni inizia da autodidatta a suonare la batteria.

A sedici anni, con il nome di Aloysius Foster, prende parte alla sua prima incisione di jazz, "The Thing to Do", Blue Note, con gruppo di Blue Mitchell.

Nel 1969, durante una lunga scrittura al Cellar Club di Manhattan, mentre suona con il bassista Earl May viene notato da Miles Davis, che gli propone di unirsi al suo gruppo per sostituire Jack DeJohnette che stava lasciando la band.

L'associazione musicale con Davis durerà fino alla morte del trombettista e Foster ha modo di fornire un contributo decisivo a varie edizioni di quella band, prendendo parte all'incisione di tutti gli album di quel periodo, e compiendo numerose tournée mondiali. Oltre che con Miles Davis, Foster ha a lungo collaborato e inciso con altri importanti musicisti quali Cannonball Adderley, Sonny Rollins, Charlie Haden, Thelonious Monk, Freddie Hubbard, Dave Liebman, Herbie Hancock, Bobby Hutcherson, Bill Evans, Mc Coy Tyner e Joe Henderson.

 

Tra un set e l’altro si può cenare con gli artisti al Ristorante dell’Hotel Plaza con menù unico a prezzo speciale
INFO & PRENOTAZIONI
Hotel Plaza Corso Milano 40 35129 Padova
Tel. 049/656822 – Fax 049/661117 - 347/2486786
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.